Tributo a Freddy


Sono in viaggio su un treno.

Il viaggio è lungo.
Questa volta, purtroppo, non è l’Africa la destinazione finale.
Sto andando a rendere omaggio a mia nonna, che oggi ci ha lasciati. 

Con lei se ne vanno i ricordi di tempi e terre lontane, un pezzo di storia della famiglia che si oscura, ma non si spegne.
Grazie alle sue radici, ora ci sono le fronde.

Ma non se n’è andata solo lei. Ieri ci ha lasciati anche Freddy: non “un”rinoceronte, ma “il” rinoceronte di Zoom, testimonial di varie iniziative di sensibilizzazione sul bracconaggio.

 

Sensibilizzazione problema bracconaggio

Freddy ha avvicinato ai problemi di questi grandi e docili animali anche chi non ha avuto la fortuna, come me, di ammirarli in natura. Ricordo, durante le attività di volontariato organizzate dall’Aiea, grandi e piccini incuriositi e divertiti intorno al recinto in cui Freddy ci mostrava la bellezza del suo essere “radice”.

Senza il passato non ci sarebbe il futuro, e così come il ricordo di una persona cara rimane indelebile nella nostra memoria, allo stesso modo, pur senza Freddy, la divulgazione sui problemi del bracconaggio non si fermerà.
Perché le sue fronde non smettano di fiorire.

Guarda il video del tributo a Freddy da Zoom

IMG_4440